Strategie di posizionamento per un blog di makeup

Strategie di posizionamento per un blog di makeup

Un blog è uno dei classici strumenti per trasformare una passione in un lavoro o per lo meno in una fonte di entrate monetarie. Per guadagnare con un blog è necessario prendere confidenza con quelle che sono le tecniche di monetizzazione e verificare naturalmente, che il blog abbia i requisiti per monetizzare I due requisiti per monetizzare un blog sono fondamentalmentee due: un consistente volume di traffico e la viralità dei suoi contenuti. Il volume di traffico a sua volta è imprescindibile da un ottimo posizionamento sui motori di ricerca. In questo articolo vedremo tre tecniche per il posizionamento delle pagine di un blog basato sulla case history del blog makeup Donna e Dintorni.

Le parole chiave più comuni e scontate per il posizionamento di un sito come quello in oggetto, sono sicuramente “blog makeup” o “beauty blog”. In questo caso la pagina da posizionare sarà l'home page del sito, poiché quando i visitatori cercano “beauty blog” per esempio, si aspettano di approdare sulla prima pagina di un sito. Posizionare l'home page di un sito è anche la cosa più facile poiché, un'attività di linkbuilding in cui i links in entrata puntano alla prima pagina del sito è la cosa più naturale agli occhi di Google. La strategia per la linkbuilding in questo caso sarà basata su directory, diffusione di comunicati stampa, co-citazioni e scambi links purchè non reciproci. Per posizionare un blog rispetto ad uno specifico argomento è fondamentale che questo argomento sia predominante rispetto alla totalità dei post presenti nel blog.

Qualora volessimo posizionare una keyword molto competitiva dell'ambito bellezza per esempio “migliori creme viso” le attività da fare saranno fondamentalmente due. La prima attività da svolgere è un'attività di SEO on page, ovvero un'ottimizzazione su testi, semantica, permalink ecc… della pagina da posizionare. La seconda attività sarà costituita da un'attività di link earning basata su links in entrata provenienti da links del settore bellezza/estetica/salute. Può trattarsi di guestpost ma sempre purchè i siti selezionati per l'attività di link earning siano di ottima qualità e non semplici contenitori di spam.

Infine la strategia con più rischi di insuccesso è quella relativa al posizionamento senza links, una vera utopia per alcuni seo, uno stimolo ed una sfida per altri. Per prima cosa è importante individuare la keyword da posizionare, una keyword non troppo competitiva o una keyword della long tail. Per esempio sempre per ricordare la nostra case history basata su un blog di makeup, invece di puntare su una keyword altamente competitiva come “pennelli trucco” potremmo scegliere “pennelli trucco economici”. A partire quindi dalla keyword selezionata andremo a preparare non solo una pagina altamente ottimizzata SEO ma andremo anche a preparare un testo molto lungo sull'ordine per esempio delle 1000 parole, avendo cura di usare al suo interno, nel modo più naturale possibile tutte le altre keyword associate alla keyword principale. Se come nel nostro esempio la keyword principale “pennelli trucco economici” dovremmo usare nel testo le parole chiave “pennelli trucco economici su amazon” o “pennelli trucco economici online” e così via. Vedrete i risultati non tarderanno ad arrivare.

{CAPTION}

Related posts