Arrivano le app che gestiscono gli interruttori

Arrivano le app che gestiscono gli interruttori

L’interruttore, on-off, è tra gli elementi della casa più semplici da capire e usare, non importa a quale strumento è connesso. Semplicissimo e quasi banale, lo si trova praticamente dappertutto: dalla macchina del caffè alla lampadina sul comodino.

Naran, startup della Corea del Sud, ha voluto facilitare ulteriormente la più semplice delle operazioni, spegnere e accendere un interruttore inventando Microbot Push – un dito robotico wireless, ideato per operare con pulsanti e interruttori di qualsiasi tipo.

Il robot Microbot Push permette agli utenti di integrare strumenti semplici con l’internet. E’ formato da due scatoline piccole, il “push body” (di 26.6 x 26.6 x 28 mm) e “battery pack” (di 26.6 x 15.2 x 35 mm), dotato di una presa Micro-USB. Si attaccano al pulsante o all’interruttore e sono in grado di premerlo potendo contare di una forza che riesce a spostare corpi di un chilo massimo.

Oltre a ciò, è presente anche un sensore per rivelare luce, movimento o suono. Le connessioni richieste sono quelle Bluetooth e Wi-Fi e pertanto utilizzabili ovunque ci sia la connessione a internet: questo è permesso dal mini server chiamato Prota, con 2 GB di RAM e 8 GB di memoria flash.

Grazie al personal server è possibile rilevare eventuali microbots nelle vicinanze e gestisre le azioni definite dall’utente. Le azioni impostabili sono secondo la logica  “se … allora …” che consentono al microbot di attivare o disattivare i pulsanti sotto certe condizioni (ora, luce, movimento …).

Questo strumento, oltre ad essere indubbiamente comodo nella vita di tutti i giorni, è anche un metodo semplice ed efficace per evitare lo spreco di energia elettrica e risparmiare sulla bolletta: la possibilità di spegnere luci ed elettrodomestici a distanza infatti consente una migliore gestione nell’utilizzo delle attrezzature elettroniche. Non solo, data la sua versatilità, il microbot è applicabile a tanti tipi diversi di pulsante, e può essere installato anche nelle case che non sono di ultima generazione.

Ma non solo questo: è possibile controllare il microbot anche con l’app per gli smartphone. Grazie ad essa l’utente può pianificare le azioni desiderate: accendere o spegnere luci ad una certa ora, attivare il computer quando si entra in casa, o azionare la macchina del caffè quando suona la sveglia.

La possibilità di controllare gli interruttori a distanza inoltre potrebbe diventare un utile strumento per tenere alla larga i ladri. Infatti grazie all’app per smartphone è possibile accedere e spegnere le luci anche non essendo presenti fisicamente in casa, così come permette di alzare ed abbassare le tapparelle, se disponiamo di un sistema di serrande elettriche. Praticamente, non ci sono limiti.

Related posts